Fotografia Viaggi...

Cammino di Santiago … Oporto I tappa

Prima tappa del Cammino di Santiago è Porto, l’idea del mio cammino è chiaramente arrivare a Santiago, percorrendo a piedi la maggior parte della strada, dai miei conti circa 300 km.La natura mi regalerà meravigliosi panorami, ma visiterò anche le città e i paesi che mi accompagneranno in questa avventura spirituale, perché credo che la crescita di una persona, sia anche visitare luoghi, conoscere culture e persone diverse dalla mia.

I miei due giorni a Porto….

La mia prima notte l’ho passata all’hotel

“Castelo Santa Catarina”, 


uno stupendo hotel situato in rua de Santa Catarina,a soli 100 mt dalla fermata della metro di Bolhao linea gialla, anche la via che conduce in centro, infatti il bello è viaggiare…e…camminare…camminare, perché solo camminando e viaggiando si ha la possibilità di crescere 😊….una persona che ho amato molto e che continuerò ad amare, anche se lui è in una dimensione diversa dalla mia, mi diceva che grazie ai viaggi fatti insieme era diventata una persona migliore “viaggiare è come il sale, è come le spezie, cambia il sapore di tutto ciò che tocchi, ti lascia profumi e fragranze impigliate nel cuore”

Torno a raccontarvi la mia prima tappa 😊

Porto è una splendida città del nord del Portogallo, è una gioia per gli occhi, una città in grado di conquistare fin dal primo momento, grazie ai suoi saliscendi, alle sue case purtroppo decadenti ma dall’atmosfera magica, grazie al quartiere della Ribeira, dal quale si ammira un panorama pazzesco.

Per non parlare del Ponte Dom Luis I, una costruzione in ferro realizzato da un vicino collaboratore di Gustave Eiffel. 


Camminando per i vicoli stretti della città si ha modo di ammirare la quotidianità, tra panni stesi e scalinate che conducono in quartieri dove il tempo sembra essersi fermato. 


Può capitarti anche come è successo a me di vedere nella stretta via tavoli improvvisati dagli abitanti, con la musica dove ballano e si gustano una buona cena fatta di sapori antichi e di convivialita’. 


La Ribeira è il quartiere più pittoresco di Porto, Si affaccia sulle sponde del fiume Douro, ed è un susseguirsi di stradine scoscese, case colorate e decorate dai tipici azulejos, con tanti ristoranti che servono le specialità gastronomiche della zona, dove anch’io mi sono gustata una buona cena.


E’ un piacere trascorrere il tempo alla Ribeira, seduti al tavolino di un bar o direttamente sul molo, a guardare le barche che attraversano il fiume Douro o semplicemente a contemplare lo scorrere della giornata degli abitanti del posto. 


Ponte Dom Luis I Il Ponte Dom Luis I, icona e simbolo della città di Porto, collega le due sponde del fiume Douro in corrispondenza del quartiere della Ribeira. La sua costruzione ebbe inizio nel 1881 per mano dell’ingegnere Theophile Seyrig, stretto collaboratore di Gustave Eiffel. 

E la struttura a dire il vero ricorda l le opere di Eiffel, la mia esclamazione quando l’ho visto è stata sembra la torre Eiffel.

Il ponte ha anche una funzionalità per la città di Porto, in quanto è aperto sia al traffico stradale che, dal 2003, alla metropolitana cittadina sul livello superiore, dal ponte si gode di una vista mozzafiato.

Poi c’è la Cattedrale di Porto è la principale chiesa cattolica della città, infatti il primo dello sulle mie credenziali è stato fatto proprio in questa Cattedrale, si trova su un’altura e dalla sua piazza si ha un panorama meraviglioso di Porto, del fiume Douro e della zona delle cantine. 

Arrivo a l’Avenida dos Aliados è un ampio viale situato in quello che oggi è il cuore della città di Porto, non lontana dalla Ribeira. Qui si affacciano strutture imponenti e importanti, quali banche, hotel di lusso e il municipio cittadino, inconfondibile con la sua torre alta ben 70 metri e che richiama da vicino l’architettura delle Fiandre e del nord della Francia. Alla fine della Avenida dos Aliados, tra negozi di souvenir e caffè all’aperto, si trova Praca da Liberdade, una bella piazza al cui centro si erge la statua di Re Pedro IV a cavallo. Igreja de Sao Francisco La Igreja de São Francisco, o Chiesa di San Francesco in italiano, è una delle meraviglie nascoste di Porto. Situata a ovest del quartiere della Ribeira, dall’esterno non è niente di speciale, ma una volta dentro è facile capire perchè questa chiesa non manca mai in un itinerario turistico della città: è infatti completamente adornata d’oro, e tra le navate abbondano le sculture in legno rivestite di questo prezioso materiale. Una vera e propria gioia per gli occhi! Numerose sono le sculture conservate all’interno dell’Igresia di Sao Francisco, ma tra queste si distingue la pala d’altare della cappella maggiore, dedicata all’Albero di Jesse, opera di Filipe da Silva e António Gomes risalente al 1720. 


Non poteva mancare una visita alla Libreria Lello, per entrare paghi un ticket, che però ti viene scontato se acquisti un libro, e secondo me è impossibile uscire senza acquistare un libro 😊, io ho acquistato “Camino Portugues de Santiago de Compostela ” un bellissimo libro tascabile scritto in portoghese, con tanti suggerimenti e bellissimi disegni e mappe.

La Libreria “Lello” (in Portoghese Libraria Lello, è un’antica libreria in stile Neogotico e Liberty, fu costruita nel 1869 situata in un edificio del suo centro storico, in Rua das Carmelitas.


Grazie al suo alto valore storico e artistico la libreria Lello è considerata come una delle librerie più belle del mondo, e vi garantisco che lo è, il suo fascino ti fa entrare in un mondo magico.

Questo è solo un assaggio di quello che c’è da vedere a Porto, e con dispiacere devo lasciare questa magnifica città per iniziare il mio cammino.

3 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...