Collutorio fai da te alla salvia

image.jpg

 

Ormai tutti lo sappiamo, di naturale in quello che acquistiamo non c’è nulla purtroppo, mi sto dilettando da tempo a utilizzare ingredienti che ci dona la natura per curare la mia persona e le persone che mi sono accanto, vi propongo un collutorio tutto naturale e facile da preparare, le piante che uso sono la salvia, una pianta che tutti possono trovale in qualsiasi vivaio, molto economica e facile da coltivare,dalle mille proprietà…e la malva, quest’ultima si trova in quasi tutti i campi, ha dei fantastici fiori viola, se non avete tempo di cercarla, la troverete sicuramente in erboristeria.

Per prepararlo avrete bisogno di:

1 cucchiaino di salvia
1 cucchiaino di malva
1 limone
1 bicchiere abbondante d’acqua
½ cucchiaino di sciroppo di agave

In un pentolino versate un bicchiere d’acqua, un cucchiaino di malva e un cucchiaino di salvia. Utilizzate queste erbe fresche o essiccate, dopo averle sminuzzate. Lasciate bollire il tutto per circa 4 minuti, poi spegnete il fornello e attendete che si raffreddi. A questo punto non vi resta che filtrarlo ed arricchirlo con il succo ricavato da un limone e con mezzo cucchiaino di sciroppo di agave. Questo collutorio si conserva fino a una settimana. E’ sufficiente trasferirlo in una bottiglietta con tappo e riporlo in frigorifero.

Annunci

Antibiotico naturale

image.jpgQuesto preparato lo uso come antibiotico naturale.

La base di questo potente antibiotico, risale all’Europa medievale.
In realtà questo antibiotico uccide Gram-positivi e batteri Gram-negativi, ha aiutato molte persone a guarire molte malattie virali, batteriche, parassitarie e fungine e anche la peste! Certamente, la sua potenza non deve essere sottovalutata.

Può curare molte malattie croniche o acute. Stimola la circolazione sanguigna e purifica il sangue.
Quando lo preparo io indosso i guanti , soprattutto quando taglio e pulisco i peperoncini rossi, in quanto il formicolio nelle mani può essere difficile da sopportare. Si noti che il suo odore è molto forte.

Ingredienti (tutti rigorosamente BIO):

700 ml di aceto di sidro;
1\4 tazza di aglio tritato finemente;
1\4 tazza di cipolla tritata finemente;
2 peperoncini freschi (attenzione durante la pulizia, indossare i guanti!);
1\4 tazza di zenzero grattugiato;
2 cucchiai di rafano grattugiato;
2 cucchiai curcuma o due pezzi di radice di curcuma,

Preparazione:

Mettere tutti gli ingredienti in una ciotola e mescolare, fatta eccezione per l’aceto.
Trasferire il composto in un barattolo.
Versate l’aceto di sidro.
È preferibile che il vasetto contiene 2\3 di ingredienti secchi poi riempire il resto con aceto.
Chiudere bene e mescolare, mantenere in frigorifero.

Somministrazione:

Attenzione: il sapore è molto forte!
Ulteriore suggerimento: mangiare una fetta di arancio, limone o lime dopo averlo bevuto per alleviare la sensazione di bruciore.
Fare dei gargarismi la bocca e deglutire.
Non Diluire in acqua potrebbe ridurrebbe l’effetto.
Prendere 1 cucchiaio da minestra al giorno per rafforzare il sistema immunitario.
Se si lotta contro una malattia o un’infezione più grave, prendere un cucchiaio da minestra 5 – 6 volte al giorno.
È sicuro per le donne incinte e bambini (uso piccole dosi), perché gli ingredienti sono naturali e non contengono sostanze tossiche.

Una descrizione delle proprietà degli ingredienti:

L’aglio è un potente antibiotico con una vasta gamma di benefici. A differenza di antibiotici chimici che uccidono milioni di batteri di cui il corpo ha bisogno.

Il rafano è una pianta potente, efficace per le affezioni paranasali e dei polmoni, apre il respiro e stimola la circolazione.

Lo zenzero ha potenti proprietà anti-infiammatorie ed è un ottimo stimolante per la circolazione.

I peperoncini sono i più potenti antibiotici che agiscono dove risiedono malattie patogeni.
La curcuma è la spezia più perfetta, si pulisce le infezioni e riduce l’infiammazione. Blocca lo sviluppo del cancro e previene la demenza. È particolarmente utile per coloro che soffrono di dolori articolari.

Semi di nigella

image

Oggi nel riporre le varie cose che ho in casa negli scatoloni (sono in fase di trasloco), ho ritrovato i semi di nigella…vi domanderete cosa sono questi semi, sono semini neri che ho raccolto e fatto seccare, sono denominati anche cumino nero, hanno tantissime proprietà benefiche eccone alcune…

IMPORTANTE “NON VA USATA IN GRAVIDANZA”

Aumentare il Sistema Immunitario (malattie croniche, per esempio AIDS).
Reazione eccessiva del sistema immunitario (allergie, reumatismi, sclerosi multipla,
leucemia, febbre da fieno e asma)
Anoressia
Amenorrea
Cancro
Candida Albicans
Cefalea
Colesterolo
Coliche dei neonati
Diabete
Diarrea
Debolezza e astenia
Dissenteria
Disintossica l’intestino, fegato
Disturbi del fegato e della cistifellea
Emorroidi
Febbre
Flatulenza
Ittero
Ipertensione
Malattie veneree
Malattie della pelle e allergie cutanee (infiammazioni, edemi, orticaria, eczema e acne)
Oftalmia
Problemi digestivi
Tosse, raffreddore e influenza
I parassiti intestinali (vermi, ameba, tenia. ossiuri)
Problemi dei reni e della vescica
Paralisi
Dolori reumatici ed artritici
Contusioni e lesioni
Stanchezza mentale, letargia, confusione,
Sistema ormonale (PMS)
Sinusiti

Ecco le varie preparazioni o ricette:

Acidità di stomaco :
All’ occorrenza bevete 1 bicchiere di latte con disciolto 1 cucchiaio d’olio di cumino nero;
se non sopportate il latte sciogliete un cucchiaio d’olio di cumino nero in un infuso a scelta (anche questi antiacidi) : zenzero, liquirizia, finocchio, melissa, menta piperita.

Diarrea :
Consumate due o tre volte al giorno 1 vasetto di yogurt naturale (senza zucchero) mescolato con 1 cucchiaio d’olio di nigella; riposatevi e bevete tisane calmanti.

Digestione difficile :
Macinate o pestate 1 cucchiaio di cumino nero, versatevi sopra una tazza d’acqua bollente e lasciatelo 10 minuti in infusione; bevetelo dopo il pasto.
Se preferite sostituite il cucchiaio di cumino nero con :1/2 cucchiaio di cumino nero + 1/4 di cucchiaio di finocchio + 1/4 di cucchiaio d’anice; e se proprio siete dei buongustai aggiungete un pizzico di coriandolo e un pezzo di buccia di limone (che sia rigorosamente esente da pesticidi);
se fate già un uso quotidiano di nigella la digestione verrà stimolata e regolarizzata, questo infuso sarà comunque utile durante le feste, quando si esagera un pò col cibo, servitelo dopo il pasto ai vostri ospiti (la versione buongustai) ne saranno lieti !

Disintossicazione generale dell’organismo :
Utile dopo una serie di eccessi, dopo lunghe malattie, se sottoposti ad agenti inquinanti, se fumate molto o siete molto stressati.
Prima di tutto scegliete un modo di assumerlo regolarmente tra quelli suggeriti in : debolezza del sistema immunitario e spossatezza generale.
Quindi provate questa curiosa ricetta della medicina popolare russa :
(efficacia avvallata dalle medicine omeopatiche, antroposofiche e numerose altre correnti della medicina naturale ed energetica)
ogni mattina mescolate olio di nigella e olio di girasole in rapporto 1:1 (per comodità preparatene una bottiglietta da cui ne preleverete uno o due cucchiai ogni mattina) ed usatelo per fare degli sciacqui di tutto il cavo orale, dovete fare questi gargarismi per ben 15 minuti ! Infine sputate ciò che avete in bocca e risciacquatela con acqua calda.

Disturbi della vescica :
Frizionare il basso ventre ogni mattina ed ogni sera con olio di nigella; in più durante il giorno bere in più volte un infuso preparato con un litro d’acqua bollente versato su 2 cucchiai di semi di nigella macinati ed 1 cucchiaio di zenzero in polvere (lasciate 10-15 minuti in infusione); ripetete ogni giorno fino alla scomparsa del disturbo.

Debolezza del sistema immunitario :
Sarà semplice e gradevole stimolare il sistema immunitario ed il benessere in generale, soprattutto durante i cambi di stagione : prendete ogni mattina, a digiuno, 1 cucchiaio di olio di cumino nero mescolato ad 1 cucchiaio di miele.

Febbre :
Prendete ogni mattina ed ogni sera 1 bicchiere di spremuta di limone con mescolato 1 cucchiaio di olio di cumino nero; durante il giorno fate dei suffumigi aggiungendo 2 cucchiai di cumino in una pentola d’acqua bollente (ve li ricordate ? respirare il vapore coprendo testa e pentola con un asciugamano; se come me non sopportate il calore sugli occhi, bendateli con una fascia per capelli di cotone o con un fazzoletto)

Mal di testa :
massaggiate la fronte e dietro le orecchio con dell’olio di nigella; se necessario assumete 1 cucchiaio d’olio di nigella in un infuso di vostra scelta (sconsigliato il te nero); se ne soffrite spesso provate ad assumere il cumino nero quotidianamente scegliendo una modalità in debolezza del sistema immunitario e in spossatezza generale.

Micosi intestinale, flatulenza, colon irritabile :
Prendete 300ml di aceto di mele, 150gr di semi di nigella macinati e 150ml di olio di nigella; mescolateli in un pentolino, coprite e fate cuocere a fuoco basso finché non ottenete uno sciroppo denso; prendete 1 cucchiaio di questo sciroppo 3 volte al giorno, prima dei pasti.

Nausea (sensazione persistente o con crisi di vomito) :
prima di tutto assicuratevi di conoscerne le cause, se non le conoscete o se si tratta di avvelenamento consultate un medico;
negli altri casi procedete così : mescolate 1 cucchiaino di chiodi di garofano in polvere ad 1 cucchiaio di olio di cumino nero ed aggiungeteli ad un infuso caldo di menta o di zenzero; si può anche mandar giù la cucchiaiata in questione e bere l’infuso subito dopo. Assumere da1 a 3 volte al giorno a seconda della persistenza della sensazione di nausea.

Raffreddore e influenza :
Sempre ottimi i suffumigi (vedi febbre)!! In aggiunta preparate un infuso con 1 cucchiaio di semi di cimino nero macinati + 1 cucchiaino di liquirizia in polvere + 1/2 cucchiaino di anice + 1 cucchiaino di camomilla per ogni litro d’acqua bollente, lasciate riposare 10 minuti e bere nell’arco della giornata; se non avete la liquirizia sostituitela con del timo, la camomilla potete invece sostituirla con dello zenzero (così non interferisce con eventuali cure omeopatiche).

Reumatismi e dolori articolari (nonché ai muscoli e legamenti correlati) :
Riscaldate un pò di olio di nigella ed usatelo per massaggiare la parte dolorante, massaggiate a lungo e premete con delicatezza in tutte le direzioni; inoltre assumete 1 cucchiaio di olio di nigella 3 volte al giorno per una settimana, quindi continuate con un assunzione giornaliera da 1 cucchiaio (vedi debolezza del sistema immunitario e spossatezza generale).

Sistema circolatorio :
Per mantenere in forma il sistema cardiovascolare come prevenzione o alle prime avvisaglie di squilibri che normalmente insorgono con l’età, o prima se lo si strapazza con troppa caffeina, nicotina, inquinamento, stress e grassi animali (o vegetali idrogenati), basta prendere l’abitudine di integrare il cumino nero nella dieta ed aggiungere qualche goccia d’olio di cumino nero a qualsiasi bevanda calda che si assume durante la giornata.

Spossatezza generale :
in un grande bicchiere di succo d’arancia (o di succo di carota con 1/2 limone spremuto) aggiungete 1 cucchiaio d’olio di cumino nero; prendetelo ogni mattina per un mese, poi fate una settimana di pausa, se necessario ricominciare il ciclo;
se la spossatezza è per di più mentale (es: stress, esami, etc..) prendete una tazza di infuso di menta con disciolto 1 cucchiaio di olio di nigella ogni giorno verso le 15:00, o comunque all’orario in cui sopraggiunge la stanchezza;
se faticate a berlo, o avete finito le bevande suddette provate a mescolare il cucchiaio d’olio di nigella a 1-2 cucchiai di miele e ingeritelo così o spalmato sul pane;
in aggiunta a questi cicli prendete l’abitudine di inserirlo ogni tanto nel menù, trovate dei consigli nella rubrica cucina.

Tosse :
Fate i suffumigi come spiegato in febbre; in aggiunta prendete 1 cucchiaino di olio di nigella 3 volte al giorno, tra i pasti; potete inoltre spalmare sul petto e sulle spalle dell’olio di nigella, mattina e sera.

Sale di epson

image

Ho scoperto questo regalo della natura chiamato “sale di epson”, per caso parlando con mia sorella, incuriosita mi sono d’apprima documentata…dopodiché mi sono affrettata ad acquistarlo.

Ha tantissime proprietà …

Tra i molteplici benefici il Sale di Epsom è utile per la cura della persona, come rimedi naturali, per la casa e il giardino.

Il Sale di Epsom prende il suo nome da una fonte salina in Inghilterra e precisamente a Epsom nel Surrey. In realtà non si tratta di un vero e proprio sale ma di un composto minerale: la epsomite o anche magnesio solfato. Detto anche sale inglese o sale amaro, viene utilizzato tradizionalmente per la depurazione dell’organismo, per bagni curativi in grado di contrastare tensioni muscolari, edemi e crampi, come integratore naturale e più in generale per il benessere e la cura della persona.

Molti sono gli usi che se ne fanno. Provate alcuni di quelli che vi presento in questo blog. Sono certa che ne rimarrete affascinati!

I sali di Epsom hanno un effetto drenante e aiuta ad eliminare la ritenzione idrica. Basta diluire due tazze di Sale di Epsom nella vasca da bagno e immergersi per 20 minuti, per poter vedere i risultati si consigliano tre bagni a settimana.

Oltre ad aiutare ad appiattire l’addome questo tipo di applicazione del Sale di Epsom gode di note proprietà benefiche, come ad esempio quella di aiutare ad aumentare i livelli di magnesio nel nostro organismo. Durante l’immersione il nostro corpo, attraverso i pori, assorbe per osmosi inversa il magnesio contenuto nella vasca da bagno, rilasciando tossine ed liquidi in eccesso.

I solfati di magnesio attivano i processi di autoguarigione del corpo, Il Bagno di Sale aiuta anche ad allentare tensioni e dolori muscolari dopo una sessione sportiva. Per avere un risultato eccellente si consiglia di massaggiare la zona dolorante con un panno morbido prima dell’immersione e, alla fine del bagno, è consigliato non sciacquarsi con acqua corrente ma lasciare che i sali si asciughino sulla pelle.

Maschera per il viso

sbattere un bianco d’uovo con una manciata di Sale di Epsom e applicare sule zone interessate (zona “T” del viso). Lasciare agire per 10-15 minuti. Sciacquare con acqua calda e strofinare la parte con un asciugamano inumidito per eliminare tutte le scorie.

ora non voglio annoiarvi, vi invito a provare 😀 Importante solo uso esterno.

 

buona serata

Body Flying

Oggi ho fatto la mia prima lezione di Body Flying , ne sono felicissima è bellissimo, era un po’ che volevo provare è dato che le cose non succedono mai per caso….ecco che è arrivato il momento di iscrivermi in palestra e con mia sorpresa il corso lo fanno nella palestra dove mi sono iscritta…Body Flying nasce dall’idea di poter mettere insieme diverse tipologie di allenamento come il Pilates, lo Yoga, la ginnastica artistica, stretching ed altre discipline col vantaggio di poter muovere il corpo a 360 gradi utilizzando questo strumento innovativo che permette di sostenere il movimento ma senza limitare la libertà, cosa che non avviene durante i classici allenamenti a corpo libero. Body Flying è composto da una speciale amaca costituita da 3 impugnature per lato che con apposite funi viene ancorata al soffitto. La metodologia di allenamento di BodyFlying, brevettata, è stata ideata da Antonella Faleschini, ginnasta agonista, nuoto sincronizzato, danza, Pilates e esperta delle tecniche Yoga e di rilassamento…l’insegnante del corso Cristina Benigni è bravissima …insomma provate per credere  ☺️

Passeggiando lungo il fiume Adda

Passeggiare sull’Alzaia del fiume è stupendo…un incontro con la natura che può solo regalare emozioni e relax…

L’alzaia che costeggia il fiume Adda all’interno del territorio del Parco Adda Nord, che si estende da Lecco a Truccazzano (cartina sintetica del territorio), è tutta percorribile a piedi e in bicicletta.
Passeggiando o pedalando lungo il fiume, o i navigli che lo costeggiano in alcuni tratti, si può assaporare la tranquillità della natura, scoprire la flora del Parco, composta prevalentemente da salici arbustivi e bianchi, ontani neri, castagni, roveri, carpini o imbattersi in animali caratteristici dell’ambiente fluviale, come la folaga, il cigno, la gallinella d’acqua o il martin pascatore….per ora non vi dico altro…un consiglio se volete passare una giornata rilassante provate 😊 Arrivate a Trezzo sull’Adda parcheggiate l’auto e lasciatevi trasportare dalle vostre gambe